Per l’Europa un banco di prova storico

Per l’Europa un banco di prova storico

Spot EurUsd: 1.1290

Scala temporale Giornaliera: Supporti (1.1107,1.0810, 1.0521) Resistenze (1.1460, 1.1532, 1.1690)

Strategia: Long EurUsd

Stop loss: 1.1050

Take profit: 1.1460

Miss Yellen Detterà i Tempi del Rialzo dei Tassi

Gli appuntamenti che riguarderanno da vicino la Grecia nei prossimi giorni sono molto serrati soprattutto alla luce del fallimento degli ultimi tentativi di accordo con la Germania la quale ha apertamente detto che non si farà ricattare dai greci. Siamo quindi ai nervi tesissimi e dopo l’audizione di Draghi di lunedì gli sherpa cominceranno il loro lavoro diplomatico in vista dell’Eurogruppo di giovedì e l’Ecofin di venerdì. A quel punto rimarrebbe solo il Consiglio Europeo del 25 e 26 giugno per permettere ai greci di ottenere i soldi necessari a saldare le somme in scadenza (1,6 miliardi al Fmi e 6,8 miliardi alla Bce). Ma questa sarà anche la settimana della Fed. Il 17 giugno Miss Yellen potrebbe dare una svolta alla politica monetaria americana scandendo dei tempi più precisi del prevedibile rialzo dei tassi che il mercato (ed il costo) del lavoro sembrerebbero imporre entro fine 2015.

Volatilità Pronta a Decollare?

Partiamo da una considerazione squisitamente tecnica. La volatilità su EurUsd si sta drasticamente abbassando; anche la forza di un qualsiasi trend, rialzista o ribassista che sia, è praticamente evaporata. Ce lo dice un particolare indicatore come l’ADX. Quando questo indice misuratore della forza di una tendenza scende sotto quota 15 è un classico segnale di come le forze in campo si equivalgono e che prima o poi qualcuno prenderà il controllo della situazione, tori o orsi. Come vediamo dal primo grafico l’ADX ha toccato livelli già rilevati ad aprile 2015 e poi dicembre 2014 e aprile 2014. In tutti e tre i casi precedenti di lì a poco una tendenza ha preso il sopravvento ed è per questo che diciamo che la volatilità è in arrivo.

2015-06-15 adx eurusd

Grafico 1 – ADX sotto quota 15 segnalano equilibrio tra rialzisti e ribassisti, volatilità in arrivo.

Il secondo grafico invece ci fornisce un quadro d’insieme dell’evoluzione del cambio basando l’analisi sulle due classiche medie mobili, quella a 50 e quella a 200 giorni. Il cosiddetto “golden cross” si verifica quando la media più veloce incrocia quella più lenta generando solitamente un’inversione di tendenza. Non è sempre così ma per EurUsd sembra che funzioni abbastanza bene (vedi barre verticali). Ecco perché vale la pena monitorare con attenzione queste due variabili. Ancora molto spazio le separa, ma la media a 50 ha virato verso l’alto (1.1107) mentre quella a 200 sta scendendo al ritmo di circa 4/5 pips al giorno ed ora si trova a 1.1690. Nessuna inversione di tendenza ma giusta allerta.

2015-06-15 medie mobili 50 200 giorni

Grafico 2 – Ancora lontano il Golden Cross che sancirebbe l’inversione di tendenza rialzista.

Markets
Visita Opinione

eToro
Visita Opinione

24Option
Visita Opinione

Plus500
Visita Opinione

Servizio CFD. L'80,6% perde denaro