Rimosso per ora un Elemento di Incertezza

Rimosso per ora un Elemento di Incertezza

Spot EurUsd: 1.1380

Scala temporale settimanale: Supporti (1.1210, 1.1098, 1.0763) Resistenze (1.1880, 1.2045, 1,2330)

Strategia: Mantenere posizioni long

Chi ha vinto tra Grecia ed Eurogruppo?

I quattro mesi di proroga ottenuti dalla Grecia per accedere ad un nuovo prestito ponte da parte dell’Europa sembrerebbero essere una vittoria di Tsipras il quale ha comprato tempo per dimostrare con qualche riforma che la macchina greca può ripartire anche senza il fiato sul collo della Troika. In realtà non si può dire che l’Eurogruppo abbia messo la parola fine alla vicenda visto che, già a partire da questa settimana, il governo ellenico dovrà presentare dei credibili piani di riforma in grado di convincere soprattutto i tedeschi della bontà dell’operazione. Non saranno mesi facili nemmeno per l’Euro che di fatto vede rimandato l’evento con il possibile Grexit, parola che quindi non esce dai radar degli investitori. A giorni partirà comunque il piano di Mario Draghi e della Bce con il Presidente che parlerà questa settimana davanti all’Europarlamento mercoledì 25, un evento da seguire con attenzione assieme alla testimonianza dello stesso Draghi a Francoforte il giorno precedente, 24 febbraio.

Persistono le condizioni per un rimbalzo di EurUsd

Il grafico di lungo periodo su scala mensile che riproponiamo lo abbiamo arricchito con una possibile evoluzione futura del cambio. L’idea è quella di un EurUsd che faticherà a sfondare la ormai nota area di supporto di 1.12 indirizzando la prua verso quella zona di 1.20 dove si annidano diversi livelli di resistenza, punto in cui il mercato ad inizio 2014 sfondò verso il basso la linea di supporto che univa i minimi del 2005, 2010 e 2012.

2015-02-22 eurusd lungo periodo scala mensile

Andando ad analizzare il cambio in combinazione con l’Rsi a 13 settimane, troviamo conferma di questa view (almeno fino a quando non assisteremo ad una rottura netta di 1.12).

Come si vede dal secondo grafico infatti l’oscillatore tende storicamente ad entrare in ipervenduto con un certo anticipo rispetto al bottom dei prezzi.

eurusd combinazione rsi 13 settimane

Dal 1999, nascita del cambio EurUsd, questo comportamento tecnico si è verificato altre 5 volte (la sesta è quella del corrente bear market) ed in tutti i casi è stata necessario un ribasso ulteriore dell’Euro a fronte di un Rsi più elevato di quello precedente (la classica divergenza) per determinare la formazione di un minimo definitivo. EurUsd è entrato in ipervenduto settimanale a settembre 2014, ha abbozzato una ripresa, poi da inizio 2015 è ritornato sotto la fatidica soglia di 30. Considerata la valenza del supporto di 1.12 (ma anche che un trend di lungo periodo potrebbe aver subito una variazione dopo il break ribassista di 1.20), l’idea è quella di una reazione di EurUsd attesa a breve e che tenderà a normalizzare l’oscillatore attualmente in eccesso da ipervenduto.

Markets
Visita Opinione

eToro
Visita Opinione

24Option
Visita Opinione

Plus500
Visita Opinione

Servizio CFD. L'80,6% perde denaro