Spot EurUsd: 1.0540

Scala temporale Giornaliero: Supporti (1.0350, 1.0215, 1,0117) Resistenze (1,0670,1.0790, 1,0870)

Strategia: Short a 1.0520

Stop: 1.0670

Take profit: 1.0215

*Momento tecnico piuttosto confuso. Manteniamo al momento lo short EurUsd (la posizione indicata nell’analisi della settimana precedente), ma invertiremo la posizione da short a long EurUsd al superamento dello stop loss di 1.0670.

Arriva Trump, sell News

Il 2017 comincia nella confusione più totale per quello che riguarda la direzionalità del cambio EurUsd. Potrebbe essere quindi una trappola per orsi quella scattata ad inizio anno quando il cambio è sceso fino ad 1.03 purtroppo solo avvicinandosi al nostro target price, ma senza toccarlo. La sensazione, anche osservando l’analisi tecnica, è che il mercato si stia preparando ad uno dei più classici buy rumors sell news. Finora Dollaro e tassi di interesse a lunga scadenza erano stati guidati dalle aspettative sulle politiche di Trump, ma adesso che l’insediamento è vicino potremmo vedere un mercato che liquida sulla notizia, questo partendo da attese parecchio alte.

L’economia americana continua ad andare bene e la Fed entro giugno potrebbe piazzare un nuovo rialzo dei tassi, ma la novità è che in Europa è tornata l’inflazione e questo legherebbe le mani ad un Draghi già sotto esame da parte della Germania. I recenti rialzi nei rendimenti del Bund tedesco a 10 anni lo testimoniano ed è evidente che se dovessero anche giungere timidi segnali di una ripresa economica nell’intera Eurozona, lo spread tra Treasury e Bund comincerebbe a rientrare danneggiando il Dollaro.

Quella Divergenza Pericolosa

La divergenza che si era creata tra Rsi e prezzo allertava circa la possibilità di un rimbalzo di EurUsd, rimbalzo arrivato dopo un’apparente rottura ribassista di 1.05 poi rivelatasi falsa. A questo punto lo sguardo va dall’altra parte, ovvero al Rsi che anticipa addirittura una rottura rialzista della trend line discendente. Al momento il break appare piuttosto incerto e non crediamo certamente ad un movimento di inversione di tendenza (significherebbe EurUsd che tenta di salire sopra 1.10), ma le possibilità di un ritorno da quelle parti non sono da scartare alla luce dell’impostazione tecnica assunta recentemente da EurUsd. Per questo la nostra strategia sarà quella di un stop and reverse sopra 1.0670. Al superamento di quella soglia invertiremo infatti la posizione short in long.

2016-01-10-eurusd-rsi

Grafico 1 – divergenza Rsi – prezzi, possibile il test di area 1.09/1.10?

Interessante anche la struttura tecnica del Dollar Index che ha chiuso la settimana con una figura di outside bar. Tipica figura dell’analisi tecnica che qualifica come incerto il trend, l’outside bar prevede un’ampiezza di settimana in grado di superare, sia per quanto riguarda i massimi che i minimi, l’intera estensione dell’ottava precedente. Ad avvalorare l’idea di una fase di indecisione da parte degli operatori di mercato anche la chiusura di settimana prossima all’apertura, figura detta seguendo i canoni delle candlestick giapponesi, doji.

2016-01-10-dollar index

Grafico 2 – Dollar Index che chiude la settimana con una doji outside bar, ovvero incertezza assoluta.

Markets
Visita Opinione

eToro
Visita Opinione

24Option
Visita Opinione

Plus500
Visita Opinione

Servizio CFD. L'80,6% perde denaro