Analisi Tecnica EurUsd 29 Maggio 2017

Spot EurUsd: 1.1180

Scala temporale Giornaliero: Supporti (1.1050, 1.0905, 1.0838) Resistenze (1.1320, 1.1410, 1.1615)

Strategia: Flat – Entriamo long a 1.1050

Stop loss: 1.0820

Take profit: 1.1320

Attendiamo l’ingresso long che avverrà solo al ritorno di EurUsd sui supporti di breve termine di 1.1050.

Le Parole dei Banchieri Centrali Faranno la Differenza

Alla vigilia del doppio appuntamento Bce-Fed del mese di giugno EurUsd continua a rimanere nella parte alta di un range che, sopra 1.14/1.15, entrerà in una situazione di particolare tensione tecnica. I giorni 8 e 14 giugno sono le due date in cui BCE e FED renderanno noto ai mercati le proprie visioni di politica monetaria. Sostanziale nulla di fatto atteso da Francoforte, rialzo di un quarto di punto atteso da Washington. Detto questo saranno però i comunicati a fare la differenza. Dalla Yellen non si aspetta nient’altro che la conferma di un graduale rialzo dei tassi che dovrebbe proseguire nel corso del 2017 con uno/due ulteriori incrementi del costo del denaro. Da Draghi invece si attende l’annuncio di un possibile cambio di rotta in una politica monetaria che è stata capace di supportare la ripresa dell’economia e dell’inflazione. Il cambio sembra credere nell’avvio del tapering europeo ed anche il differenziale di tasso tra Treasury e Bund si muove nella stessa direzione. L’incertezza sono i tempi con i tedeschi che stanno mettendo pressione al Presidente BCE. Interessanti saranno anche i dati macro economici che verranno resi noti nei primissimi giorni di giugno in America. Soprattutto ISM e disoccupazione rappresentano due componenti, assieme all’inflazione rilasciata nella parte centrale del mese, che potranno muovere gli equilibri valutari ed obbligazionari.

Ipercomprato sì, Divergenze No

Andando come di consueto all’analisi tecnica non sembrano esserci grandi dubbi circa il trend di breve periodo. L’Adx continua a crescere senza mostrare segni di incertezza. La forza del trend supera in questo indicatore quota 45, un livello che non si vedeva dal 2015 quando il bear market aveva ancora molto da dare. In quel caso servì una classica divergenza prezzo-Adx per determinare un bottom primario. Da questo punto di vista possiamo quindi tenere per buona l’indicazione che quella che vedremo nei prossimi giorni sarà una correzione e nulla più, con il bull market non ancora esaurito. Area 1.105 (media mobile a 20 giorni) il livello ideale di ingresso long. Solo la presenza di divergenze tra Adx e prezzi avallerà l’ipotesi di formazione di un top primario.

2017-05-29 eurusd adx

Grafico 1 – trend bullish ancora in accelerazione e privo di divergenze per EurUsd.

Intanto EurUsd entra in un territorio di ipercomprato a livello settimanale. Non necessariamente però questo evento prelude ad un’inversione di tendenza anche perché servono solitamente divergenze tra prezzo e Rsi tali da far pensare ad un cambio di scenario. Come in altri casi di top primario su EurUsd realizzati negli ultimi 10 anni, sembra quindi emergere un’ulteriore indicazione che il massimo definitivo di EurUsd non è stato ancora raggiunto.

2017-05-29 eurusd rsi

Grafico 2 – l’ipercomprato settimanale non necessariamente intercetta un top primario di EurUsd.

Markets
Visita Opinione

eToro
Visita Opinione

24Option
Visita Opinione

Plus500
Visita Opinione

Servizio CFD. L'80,6% perde denaro