La telefonata Biden – Xi riaccende l’interesse per il tech cinese

La telefonata tra il presidente cinese Xi Jinping e Joe Biden dopo sette mesi di silenzio potrebbe rappresentare una svolta per quella parte di mercato azionario cinese, soprattutto quello legato alla tecnologia che ha sofferto enormemente queste tensioni. Un colloquio franco e ampio come riferiscono le fonti ufficiali, durato 90 minuti.

Ovviamente non ci è dato sapere su cosa i due leader si sono concentrati, ma quello che è emerso è la necessità che la concorrenza tra i due paesi si trasformi in un conflitto. Non converrebbe a nessuno questo è ovvio, a partire da quella Cina che militarmente è ancora una potenza in costruzione. Commercio, spionaggio industriale, diritti umani e gestione e origine della pandemia questi sono i terreni sui quali Cina e Usa si stanno scontrando ripetutamente fin dai tempi del Presidente Trump.

Alcune situazioni difficilmente potranno essere ripianate con un colloquio tra leader. Il genocidio della minoranza uighuri è una macchia spesso rimarcata dal mondo occidentale ma sulla quale Pechino che non accetta ingerenze da parte degli americani. Poi c’è la questione Hong Kong che rappresenterà anche nei prossimi anni un scivoloso territorio di scontro diplomatico.

Ma è il commercio la materia che ovviamente interessa di più i mercati. Attualmente gli americani mantengono dazi per oltre 350 miliardi di dollari su merce cinese, mentre la Cina risponde con la stessa arma per oltre 100 miliardi di dazi. Biden non ha cambiato la strategia di Trump.

Se il clima nei prossimi mesi dovesse rivelarsi più disteso ecco che alcune parti del listino cinese potrebbero diventare una interessante opportunità di acquisto. Ad esempio il Golden Dragon Index, indice che raggruppa le società quotate in America con i loro principali interessi commerciali in Cina, ha perso dai massimi di febbraio il 25% mentre nello stesso arco di tempo lo S&P500 ha guadagnato il 19%. Società come Alibaba e Baidu per esempio hanno perso dai massimi del 2021 il 50% del loro valore. Occasioni di acquisto? Lo capiremo dal comportamento dei mercati nelle prossime settimane quando l’esito del colloquio verrà messo davanti alla realtà dei fatti.

Se questa fosse comunque una prima pietra di un processo di ricostruzione dei rapporti diplomatici tra i due paesi, proprio la tecnologia cinese potrebbe rappresentare una ghiotta opportunità di ingresso per coloro che non vogliono strapagare la tecnologia americana quotata a Wall Street.

Plus500
Visita Opinione

Servizio CFD. 76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro.

eToro
Visita Opinione

Servizio CFD. 67% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro.