Politiche Monetarie a fare da Market Movers

Spot EurUsd: 1.1300

Scala temporale Giornaliera: Supporti (1.1142, 1.1055, 1.0820,) Resistenze (1.1466, 1.1495, 1,1711)

Strategia: Short EurUsd (Nessun cambiamento dall’ultima analisi)

Stop loss: 1.1505

Take profit: 1.1142

Questa Settimana la BCE, la Prossima la FED

Entriamo nella settimana che ci porterà all’evento clou della settimana, ovvero il meeting Bce di giovedì 21. Non sono attese grandi novità con Draghi che prenderà ancora atto di una inesistente pressione inflazionistica e l’ancora prematura valutazione circa gli effetti del QE2 europeo. La settimana dopo toccherà poi alla Federal Reserve e qui forse le attese saranno maggiori visto che la Yellen dovrà scoprire le carte in vista di giugno. Non alzare a metà anno significherebbe andare troppo oltre e soprattutto (ed eventualmente) andare a disturbare il clima politico a novembre nel bel mezzo delle elezioni presidenziali per la Casa Bianca. Quindi attenzione a Draghi, ma anche al comportamento di altre realtà dall’importanza non inferiore come Cina e Giappone. La prima sembra mostrare una lieve ripresa economica ma il rischio di nuova svalutazione dello Yuan rimane sul tavolo; la seconda deve necessariamente trovare qualche strumento per frenare la forza dello Yen sceso anche sotto 123 contro Euro. Anche in questo caso la riunione di politica monetaria di fine mese potrebbe fornire spunti interessanti.

EurUsd, si torna a Scendere?

Per quello che riguarda l’analisi tecnica non ci aspettavamo il break di EurUsd è così è andata con un movimento verso il basso concretizzatosi anche alla luce della fondamentale importanza di area 1.15. Salire sopra significherebbe scattare in avanti di altre 3-5 figure con un impatto non da poco che sfiderebbe letteralmente la Bce. La settimana si chiude all’insegna dell’ambiguità. EurUsd si ferma poco sotto la media mobile a 20 gionri di 1.128 e questo, con un Adx sopra 30, dovrebbe spingere il mercato a rivendere biglietti verdi nella prima parte dell’ottava corrente. Nello stesso tempo però da qui passa la vecchia trend line ribassista ed un definitivo rientro all’interno di questa dovrebbe segnalare una elevata probabilità di rientro a 1.10. Quindi siamo all’ennesima fase di stallo che ribadiamo andrà avanti fino a quando i livelli chiave di resistenza e supporto non verranno abbattuti.

eurusd-supporto

Grafico 1 – Il test del supporto offerto dalla media mobile a 20 giorni favorirà il rimbalzo?

Per gli amanti del trading tramite medie mobili segnaliamo poi la concreta possibilità che nelle prossime settimane (salvo ribasso clamoroso ed improvviso di EurUsd) si formalizzi un golden cross, ovvero la media mobile a 50 giorni che taglia dal basso verso l’alto quella a 250 (1 anno). La teoria in questo caso indicherebbe il rialzo come scenario più probabile, ma obiettivamente crediamo servano altre conferme prima di prendere posizione in tal senso.

eurusd-golden-cross

Grafico 2 – Golden cross in vista per EurUsd.

Markets
Visita Opinione

eToro
Visita Opinione

24Option
Visita Opinione

Plus500
Visita Opinione

Servizio CFD. L'80,6% perde denaro